RadioLUISS @ Giffoni Film Festival – Giorno 2

Determinazione è la parola magica

 

In questa seconda giornata, piena di entusiasmo ed energia, del Giffoni Film Festival abbiamo visto ospiti come: Alessandro Borghese, Clara Alonso, Claudio di Biagio, Violetta Rocks e Julianne Moore.

Nel primo pomeriggio, abbiamo avuto l’opportunità di incontrare Carla Alonso, sicuramente molto conosciuta tra i più piccoli grazie al successo della serie tv “Violetta”, dove interpreta la zia della protagonista. Nipote di italiani delle Marche, ama viaggiare per l’Italia e ama la cucina nostrana, che ha potuto assaggiare grazie alla serie tv e ai film che l’hanno portata in giro per il bel paese. La dolcissima Clara è passata da ruoli più giovani a quelli più maturi e ha nel suo curriculum film come “Piuma” (2016) e l’ancora inedito “Insane love”(2017), le cui riprese fatte a Roma si sono concluse a febbraio.

“Amo i film dove si racconta delle persone e delle relazioni” dice, durante la conferenza stampa a cui abbiamo partecipato e dove siamo riusciti a farle delle domande riguardo all’ultimo film, ancora non uscito nelle sale, nel quale ricopre il ruolo di protagonista. Appassionata di recitazione, ha anche studiato danza e canto, ed è proprio lo studio che lei incoraggia. Infatti, sostiene che con lo studio e soprattutto con la determinazione e l’impegno, si può raggiungere qualsiasi obiettivo. Durante l’intervista fatta dalla nostra inviata Ilaria Colasanto, Clara racconta come tra le sue aspirazioni ci sia quella di lavorare con registi del calibro di Iñárritu, di come siano diverse le varie sfide recitative tra progetto e progetto e, infine, di come lei si riveda nella protagonista dell’ultimo film.

Giffoni-Film-festival-Julianne-MooreCon Claudio di Biagio si è parlato del suo incarico di ambasciatore per la Warner Bros per promuovere il digitale legale. Durante il suo incontro con i giurati (+13, +16, +18), ha spiegato e analizzato i vantaggi del digitale legale e nello stesso tempo ha cercato di capire quanto i giovani sappiano sull’argomento. In un’intervista fatta dal nostro inviato Andrea Martella, sostiene che i giovani possano essere avvicinati ancora oggi al mondo del cinema semplicemente facendogli vedere un film, cercando di fargli capire quanto sia importante e invincibile questa forma di comunicazione. La comunicazione del cinema esiste perché esiste la volontà di raccontare storie e di sentirle.

Con il suo progetto “Artithesi”, Claudio cerca di “ordinare cervelli creativi e disordinati ad un ordine e una struttura verso l’idea e la creazione di un progetto televisivo”. Infine, ci racconta come il web, rampa di lancio per tanti artisti, non possa effettivamente sostituire mezzi di comunicazione come la televisione, ma sia invece una sovrapposizione di piattaforme e media. La motivazione per cui un utente si avvicina al web, adesso, è più consapevole, ma questo può creare confusione tra fruitore e comunicatore. Ecco quindi che è proprio l’accessibilità libera ciò che alla fine crea fastidi e perciò il web deve essere regolamentato e strutturato.

A fine giornata, la stella di Hollywood è arrivata, Julianne Moore, che in sala Truffaut ha risposto alle domande della giuria +16. I ragazzi le hanno chiesto molto sul suo background personale, del suo cammino verso una carriera di successo e dei suoi film. Lei ha raccontato di sé, che verso i 16 anni non aveva considerato la carriera di attrice perché la vedeva distante da lei. Solo quando la sua insegnante di recitazione le disse di pensare seriamente alla carriera di attrice, lei ebbe il coraggio di intraprendere questo lungo viaggio. Per convincere il padre a segnarla all’accademia di recitazione, gli portò una rivista con Meryl Streep in copertina e gli disse che lei voleva essere come la Streep e che ce l’avrebbe fatta.
Dalle sue parole trapassa un messaggio di determinazione, cercando di dire ai ragazzi che volere è potere e che se si è decisi abbastanza può effettivamente succedere; spiega che nessuno dà lavoro per magia, ma lo si ottiene tramite lo studio.

In questa giornata, quindi il tema centrale al femminile è stata proprio la determinazione e l’impegno nello studio.

In attesa delle prossime giornate e dei prossimi grandi ospiti, anche noi siamo determinati a portare in casa RadioLUISS tutto quello che ci siamo prefissati, quindi restate aggiornati su www.radioluiss.it.