Campionesse nello sport e nella vita: intervista a Raffaella Lukudo e Chiara Vellucci

In occasione del Festival dei Giovani di Gaeta, promosso da Città di Gaeta, Noi Siamo Futuro, Strategica Community e dall’Università LUISS Guido Carli, Matteo Rubino e Anna Summa hanno intervistato due campionesse nello sport e nella vita. Raffaella Lukudo, originaria del Sudan, e Chiara Vellucci, atleta paralimpica, hanno raccontato della loro perseveranza nello sport ai microfoni di RadioLUISS.

Raffaella è nata nel casertano nel luglio del 1994. Nel 2011 nasce la sua passione per l’atletica leggera, disciplina che ancora adesso pratica collezionando un successo dopo l’altro. Dal 2015 si allena con Marta Oliva alla Cecchignola, nel centro sportivo dell’Esercito. Raffaella punta a partecipare a Tokio 2020. Chiara è la prima atleta di classe S5 a partecipare ad una gara in Acque Libere, in occasione della tappa del Campionato Italiano Paralimpico FINP Open Water. Adesso studia e nonostante tutte le difficoltà riesce a portare avanti una carriera sportiva.

Lo sport non è solo la competizione o la vittoria, è anche un momento in cui si vuole bene a te stessi. Ai giovani che hanno una grande passione in ambito sportivo, le due campionesse consigliano di provare, piuttosto che stare seduti su divano. Bisogna fare qualsiasi cosa renda una persona felice, e lo sport in questo aiuta molto.

Lo sport ha aiutato a superare i problemi. Raffaella racconta un aneddoto che risale al giorno prima del suo esame di maturità: l’atleta aveva ormai finito le energie mentali per studiare ed è andata ad allenasi, a riprova del fatto che lo sport ti dà l’occasione di scaricare le energie. Nonostante la fatica e i sacrifici, sport significa prima di tutto soddisfazione.

Riascolta l’intervista delle due campionesse per RadioLUISS!

 

 

Resta sempre aggiornato sulle attività di RadioLUISS sul nostro sito e sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter.