Controumano: l’uomo moderno protagonista del nuovo album de La Colpa

La colpa racconta l’uomo moderno attraverso ‘Controumano’ – il nuovo disco in uscita il 19 ottobre per INRI.

La Colpa è il nome della band milanese formata da Marco Muscarà, Luca Di Blasi e Matteo Cogo. Dopo un cambio di formazione e tre lunghi anni di lavoro la band pubblica in distribuzione Music First ‘Controumano’, in uscita il 19 ottobre per l’etichetta torinese INRI.

Il songwriting affidato completamente a Luca Di Blasi e Marco Muscarà (eccetto Prendimi le mani di Luca Di Blasi in collaborazione con Luca Cometti) ha come protagonista assoluto l’uomo moderno, sempre più lontano da sé stesso, distante dal fattuale ma sempre più vicino al virtuale. La band cerca, in dieci tracce, testo dopo testo, di analizzarlo a fondo riuscendo a cogliere un senso di distacco e smarrimento dalla vita reale. L’uomo, oggi, vive distrattamente tutto ciò che lo circonda, incapace di cogliere momenti reali e sempre più confuso fra ciò che è e ciò che vorrebbe essere. Controumano è un title perfetto per un album che invita ad un’inversione di marcia su una strada che saremmo in grado di percorrere anche senza l’aiuto di un pilota automatico. Dunque, un’esortazione ad aprire gli occhi per riuscire a vivere con più consapevolezza il presente e ciò che ci circonda.

La Colpa ha già avuto importanti risultati con i lavori precedenti, risultati non del tutto scontanti se pensiamo a quanto possa essere difficile far convivere rock, furia e melodia su testi in italiano. Nel 2013 esce l’EP ‘Mutuo Perpetuo’ con un ottimo riscontro nel mondo underground e nel 2015 la band pubblica con INRI il Full-Album ‘Mentre guardi alla Germania’. La Colpa si fa conoscere grazie ad un lungo tour promozionale e per aver aperto i concerti dei Ministri, Linea 77, Le Luci della centrale elettrica, Sum41 e tanti altri. Collabora come nuova proposta con MTV New Generation e con l’Archivio Luce Cinecittà per il videoclip de L’impero.

L’album ‘Controumano’ è stato registrato e mixato presso gli studi Noise Factroy Milano, in un’unica stanza e senza metronomo con la supervisione di Alessandro Camagni, già produttore dei lavori precedenti della band. Gli arrangiamenti sono affidati esclusivamente a La Colpa.

Hanno suonato:

Marco Muscarà (voce e chitarra ritimca), Luca Di Blasi (seconda voce e chitarra solista) e Matteo Cogo (basso), Massimo Palmirotta (batteria), Carmelo Di Girolamo (pianoforte nei brani Humberto e Alternativa)

Tracklist:

  1. Mi Piace pensare
  2. L’alternativa
  3. Reticenza
  4. Prendimi le mani
  5. L’inizio è il confine
  6. Perdere tempo
  7. Dopo la fine
  8. Morti
  9. Le cose che non servono
  10. Humberto

 

 

Diana Consolazio