A quick chat with Matt Simons

È proprio lui, Matt Simons, nato 32 anni fa nel nord della California e di stanza a Brooklyn. Si è fatto notare nel 2012 con la pubblicazione dell’album indipendente “Pieces” che ha ottenuto grande successo in Olanda, e a cui è seguito l’album “Catch & Release”, che lo ha portato alla gloria sotto la guida dei produttori Deepend. L’omonimo pezzo, riproposto infatti nella versione Deepend Remix, ha ottenuto un enorme successo: più di 200 milioni di streams su Spotify ed 80 milioni di visualizzazioni su YouTube. Nel 2018 Simons cerca la riconferma con “We Can Do Better”, canzone che nasconde una storia particolare. Il brano nasce infatti dalla proposta di matrimonio fatta alla sua fidanzata, un passo a cui aveva riflettuto molto perché spaventato dall’alto tasso di separazioni e divorzi. Valeva la pena andare all’altare per poi rischiare di fare la fine delle altre coppie? La risposta alla fine è stata “, possiamo fare meglio delle altre coppie”, insomma “We Can Do Better”. Un mood davvero ottimista, la cosa più dolce che Matt abbia detto durante l’intervista. Il suo terzo album s’intotola “After the landslide” e si prepara così per il suo tour europeo, che vede due date anche in Italia: 21 ottobre a Milano e 22 ottobre a Roma! In bocca al lupo Matt! 

A cura di Norma de Vito

Riascolta qui l’intervista di Matt Simons ai microfoni di Norma de Vito e Benedetta Fazio: