42 Roma Luiss e TIM creano la scuola del futuro

A Roma, in via Marsala 29H, nel centro “The Hub di LVenture Group” nasce l’ “Operazione Risorgimento Digitale”, grazie ad una partnership, quasi inaspettata, tra 42 Roma Luiss e TIM. 

Una scuola di programmazione completamente gratuita che offre la possibilità, a chiunque lo voglia, di coltivare la propria passione per il digitale, creando giovani talenti capaci, in un futuro, di diventare protagonisti della trasformazione digitale. 

42 Roma Luiss è una scuola a tutti gli effetti, e per giunta non vi è nessuna retta da pagare! 

Il numero 42 deriva dal romanzo “Guida galattica per autostoppisti” di Douglas Adams, in cui l’autore definisce il numero 42 come la risposta alla “domanda fondamentale sulla vita, l’universo e tutto quanto”.

La scuola è progettata come un videogioco, in cui gli studenti per ogni progetto realizzato guadagnano crediti e punti esperienza, raggiungendo il livello successivo. 

Come la scuola francese École 42, il campus francese del Network 42, tutto sarà finalizzato alla scoperta del coding. 

Il coding, per chi non lo sa, è una vera e propria lingua, una scrittura in codice che permette agli utenti di interagire tramite dispositivi elettronici o addirittura tramite BOT, per eseguire dei comandi in sequenza.

Un contesto scolastico un po’ diverso da quello che conosciamo. Infatti, gli studenti ricoprono il ruolo di docenti, con il prezioso aiuto degli esperti TIM, pronti a condividere le loro conoscenze e a svelare tutti i segreti della rete.

Questa collaborazione nasce per alimentare l’interesse dei giovani verso un mondo, ancora non del tutto conosciuto, che ricoprirà un ruolo sempre più centrale nello sviluppo della nostra società. Il metodo innovativo, stimolante e coinvolgente,  permette ai partecipanti di esprimere il meglio di sé, attraverso la collaborazione e l’autogestione.

Il fine principale, come dichiara Luigi Gubitosi, Amministratore Delegato di TIM, è accelerare la crescita di talenti dell’innovazione, aiutandoli a condividere le loro conoscenze con la collettività. Allo stesso modo, anche il Direttore Generale dell’Università Luiss Guido Carli, ha voluto specificare come il centro 42 Roma Luiss sia proprio nato dalla voglia di offrire ai giovani l’opportunità di potenziare le competenze digitali necessarie per alimentare la trasformazione tecnologica dell’Italia.  

Una scuola quasi idilliaca, oserei dire, in cui si svilupperanno le competenze digitali necessarie per l’evoluzione sostenibile delle aziende, dei servizi, e, soprattutto dello stile di vita delle città. 

A cura di Giulia Mozzi